GIScience e Geoinformatica

Indirizzo 7 | a distanza

L’indirizzo forma figure professionali polivalenti esperte nella geo-informazione e geoinformatica. Si tratta di professionisti nella GIScience con solide conoscenze nell’ambito della programmazione in Python, nella gestione e nello sviluppo di progetti legati al territorio, dalla gestione di dati spaziali alla produzione di sistemi WebGIS, che possono trovare sbocchi occupazionali in qualità di esperti esterni o di responsabili nelle pubbliche amministrazioni, enti e studi professionali, imprese, nella libera professione, capaci di utilizzare un ampio ventaglio di strumentazioni e tecniche per lo sviluppo di soluzioni custom di software GIS e webGIS. Tra i possibili sbocchi occupazionali: esperti GIS e WebGIS per la produzione cartografica, sviluppatori GIS, esperti in gestione, sviluppo e analisi di banche dati, geodatabase e big earth data.

Di seguito sono elencati i titoli dei 9 insegnamenti d’indirizzo. Cliccando sopra ad ogni titolo si può accedere alle informazioni riguardanti il singolo corso.

CFU: 2

Docente: Francesco Morari

Introduzione al corso:

  1. Natura della Variabilità spaziale;  approccio tradizionale alla stima della variabilità spaziale;
  2. Geostatistica: teoria delle variabili regionalizzate e variogrammi sperimentali;
  3. Variogram fitting – Modelli matematici autorizzati di variogramma;
  4. Modelli anisotropici;
  5. Interpolazione lineare: Kriging puntuale e Kriging a blocchi;
  6. Cross Validation;
  7. Importanza della definizione del supporto;
  8. Altri metodi di interpolazione per i sistemi informatici geografici (GIS). Splines. Applicazioni: analisi esplorativa dei dati; calcolo del variogramma sperimentale e adattamento di un modello matematico; produzione di cartografia.

CFU: 2

Il corso andrà ad approfondire tutta la tematica che riguarda il dato nel suo insieme. Dall’analisi del dato e delle diverse tipologie di dati, all’inserimento di questi in database specifici a seconda delle esigenze. Si approfondiranno tematiche riguardanti le diverse possibilità di pubblicazione del dato, e di ottimizzazione dei diversi geoportali con strumenti di Cache, download statici e dinamici, uso di servizi standard OCG evoluti quali WMS, WFS, WFS-T, CSW, servizi di harvesting tra cataloghi federati. Verrà analizzato anche l’aspetto grafico e di divulgazione per una migliore facilità d’uso dei Geoportali e per meglio utilizzare i webgis ad essi collegati; la diffusione delle informazioni e il monitoraggio di quanto i diversi portali vengano utilizzati sono caratteristiche essenziali anche nell’informazione territoriale perciò verranno illustrate le piattaforme opensource più usate a tale scopo (wordpress, Nagios e PIWIK).

CFU: 2

Oggigiorno per poter utilizzare a pieno le potenzialità dei GIS è necessario conoscere le basi di Python per poter automatizzare e implementare i geoprocessi oltre che per gestire in modo efficace i dati geografici e non. In questo corso verranno affrontate le principali modalità di utilizzo di questo linguaggio nella console di QGIS, come si strutturano i plugin e gli script di processing. Il corso partirà dalle basi di Python per arrivare, attraverso esempi ed esercizi, alla composizione di script e al disegno, con le librerie grafiche di PYQT, di maschere di inserimento dati e strutturare un plugin per QGIS. Introduzione al Python:

  • Cos’è Python;
  • Sintassi (stringhe, numeri, tuple, liste …);
  • Funzioni, classi, cicli e decisioni

Dove utilizzare Python in QGIS:

  • Console di Python,
  • Graphic builder,
  • Script e plugin
  • PyQGIS
  • Gestione di dati geografici raster, vettoriali, PostGIS e geoservizi.

CFU: 2

La programmazione è la base per poter lavorare come GIS Analyst e GIS Developer. In questo corso verranno trattati i fondamenti dei linguaggi di programmazione con particolare attenzione a quei linguaggi atti alla programmazione dei GIS (C++, Java) e alla programmazione Web (Javascript, PHP). Durante il corso si presenteranno le differenze tra linguaggi compilati (Compilatore Linker Debugger Profiler C/C++ Java ObjectiveC/Swift Go Julia) e linguaggi interpretati (PHP, Javascript, R, Python) . Si vedrà come funzionano le strutture di dati (Liste, liste concatenate, set…) e gli algoritmi. La trattazione di tutti gli argomenti del corso, sarà accompagnata da esempi pratici e ove possibile da esempi ricavati da applicazioni reali.

CFU: 2

Docente: Francesco Pirotti

Il corso di GeoDatabase Avanzato mira a consolidare le competenze apprese nel corso di GeoDatabase Open Source e strutture dati geospaziali con Postgresql/PostGIS, con un focus sulla costruzione di query complesse, l’integrazione di geodatabase sul Web, l’ottimizzazione delle prestazioni e la progettazioni di banche dati.

CFU: 2

Docente: Francesco Pirotti

Python è il linguaggio di programmazione di base per poter analizzare e trattare dati, geografici e non. E’ il linguaggio che ci permette di trasformare i dati in informazioni. Pertanto in questo corso si partirà dalle basi di Python (origini del linguaggio, shell interattiva, struttura dello script…) e si approfondirà fino alla costruzione di algoritmi complessi. Il corso sarà accompagnato da esempi pratici ricavati da applicazioni reali.

CFU: 2

In questo corso verranno affrontate le principali librerie per applicare Python all’analisi spaziale e statistica dei dati, come Numpy, Matplotlib, GDAL e Pandas. Queste librerie sono i principali strumenti per l’analisi dei dati con Python e sono riprese dai principali software GIS. Padroneggiare queste librerie vuol dire comprendere come funzionano i GIS ed essere in grado di creare dei workflow complessi di analisi dati e sviluppare progetti ad alto valore aggiunto.

CFU: 2

Il Modulo di Front-end WebGIS permetterà di utilizzare a pieno le potenzialità del Web per la condivisione di mappe e dati geografici. Dopo una prima fase introduttiva riguardante la comprensione delle dinamiche web (HTML, CSS, JS, JQuery..) verranno trattati i più moderni sistemi di geo e non-geo visualizzazione e interazione sul web integrando diversi mapping clients quali Leaflet, OpenLayers e MapBox GL e numerose librerie JS come Highcharts, D3, DataTables, TurfJS, che permettono di creare applicazioni per visualizzazione, web processing e geo-marketing. .

CFU: 2

Docente: Francesco Pirotti

Il Modulo di Back-end WebGIS permetterà di sviluppare un potente sistema di geo-data sharing utilizzando diverse tecnologia che consentono di distribuire a vari livelli l’informazione geospaziale. Verranno trattati i principali sistemi per la gestione, server-side di dati spaziali e la loro disseminazione nella rete. Nello specifico, ci focalizzeremo su GeoServer e la sua interazione con DBs Postgres/PostGis e le varie librerie ad esso connesse, quali GDAL, Vector-Tiles, e su altri sistemi cloud computing Software as a Service come Carto e MapBox. Inoltre si svilupperà un ambiente per lo sviluppo di REST APIs da consumare client-side.