banner_amazon_2020_Tavola disegno 1

Amazon Calling: laboratori GIS per l’Amazzonia

A partire dal 16 aprile fino al 15 maggio 2020, con cadenza settimanale, il team del Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto invita tutti gli studenti dell’Università degli Studi di Padova a partecipare ai laboratori proposti dal Progetto Innovativo degli Studenti, dell’Università degli Studi di Padova, intitolato “Amazon Calling: percorsi e tecnologie integrate per il monitoraggio delle foreste in Amazzonia”.

(altro…)

Approfondisci

grafica_covid3_low_Tavola disegno 1

Notte Europea della Geografia 2020 – Tra Padova e Amazzonia

La Notte Europea della Geografia 2020 è un evento che si tiene in tutta Europa venerdì 3 aprile 2020 . La Notte Europea mira a migliorare la visibilità e l’incisività della geografia e dei geografi nei confronti del grande pubblico e dei media, comunicando la valenza della Geografia per la formazione a “tutto tondo” dei cittadini

Come di consueto il Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto e il laboratorio di ricerca GIScience and Drones for Good (D4G) dell’Università degli Studi di Padova, partecipano attivamente al programma con l’obiettivo di voler contribuire alla divulgazione geografica, della GIScience e delle attività didattico-scientifiche.

Così, come omaggio e soprattutto ringraziamento a tutto il Coordinamento dei Sodalizi Geografici Italiani (SOGEI) per la veloce riorganizzazione nel proporre il webinar (Questa Terra, questo virus: fare, pensare e insegnare geografia) dedicato alle conseguenze territoriali del Covid-19, si è deciso di condividere un contenuto multimediale dedicato.

È possibile restare aggiornati presso la pagina facebook dell’AIIG – Associazione Italiana Insegnanti di Geografia.

Qui il collegamento diretto allo streaming, in cui si discuterà dei rilevanti cambiamenti in atto, causati dall’emergenza sanitaria da COVID-19 (distanziamento sociale, vulnerabilità socio-economica e shock economico), nella consapevolezza che la riflessione sulla dimensione spaziale a livello locale, regionale e globale sia un aspetto centrale dell’analisi della diffusione, degli effetti e delle risposte alle epidemie.

Qui è possibile scaricare il documento ufficiale.

Padova: Notte Europea della Geografia 2020

 

 

Approfondisci

petroleumscape_Tavola disegno 1

Call for Abstract – Oltre il petroleumscape: costruire i paesaggi della transizione dai combustibili fossili

Il Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto invita tutti gli interessati, alla call for abstract per la sessione “Oltre il petroleumscape: costruire i paesaggi della transizione dai combustibili fossili.”

La sessione si terrà nell’ambito della conferenza Oltre la convenzione. Pensare, studiare, costruire il paesaggio 20 anni dopo, che si terrà a Firenze il 4-5 giugno 2020.

Gli abstract potranno essere inviati sia in italiano che in inglese.

La scadenza per l’invio di contributi è fissata per il giorno 15 marzo.

/ Per inviare la tua proposta di abstract, clicca qui.

(altro…)

Approfondisci

SOILSEALING

Pubblicato articolo su SUSTAINABILITY sulla geovisualizzazione del consumo di suolo della città di Padova

Pubblicazione dell’articolo scientifico “Biotope Area Factor: An Ecological Urban Index to Geovisualize Soil Sealing in Padua, Italy”.

Il giorno 23 dicembre 2019 è stato pubblicato su Sustainability, rivista scientifica internazionale Open Access, lo studio geografico Biotope Area Factor: An Ecological Urban Index to Geovisualize Soil Sealing in Padua, Italy. L’articolo è liberamente e gratuitamente scaricabile al seguente link.

L’articolo pubblicato si inserisce all’interno della linea di ricerca sulla sostenibilità urbana del gruppo Cambiamenti climatici, territori, diversità del Dipartimento ICEA dell’Università degli Studi di Padova (Laboratorio GIScience and Drones 4 Good). Lo studio mira a stimare e geovisualizzare il consumo di suolo nella città di Padova: un fenomeno diffuso in tutta Europa che nel nord Italia presenta valori molto critici. Il consumo di suolo è strettamente connesso all’espansione della città, alle nuove costruzioni e all’infrastrutturazione del territorio e consiste nella copertura del suolo nudo e semi-naturale con materiali impermeabili che non consentono il drenaggio dell’acqua piovana, come ad esempio l’asfalto e il cemento.

L’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA), che ogni anno redige un rapporto sulla stima del consumo di suolo in Italia con dati sempre aggiornati, stima che oltre il 7% del territorio italiano, un territorio morfologicamente a rischio, risulti ormai compromesso dalla presenza di costruzioni e infrastrutture. In questo scenario, la Regione del Veneto si attesta al secondo posto tra le regioni più “consumate” d’Italia, con oltre il 12% di suolo impermeabilizzato, seconda solo alla Lombardia.

In questo scenario si inserisce la presente ricerca che intende stimare e calcolare a scala di dettaglio il consumo di suolo nella città di Padova mediante l’uso dei Geographic Information Systems (GIS) e di immagini aeree ad altissima risoluzione spaziale (20cm/pixel). Il calcolo è stato effettuato in quattro aree rappresentative della città che presentano un tessuto urbano differente. Le aree prese in esame sono: il quartiere San Lazzaro, aree industriale della città situata alla periferia est di Padova, i quartieri Forcellini e Basso Isonzo, due quartieri residenziali situati rispettivamente a est e a ovest del centro storico e infine il quartiere Brentelle, con un tessuto prevalentemente agricolo posto alla periferia nord-ovest della città.

1

Figura 1: (a) Il Comune di Padova e le quattro aree studio; (b) quartiere Brentelle; (c) quartiere Basso Isonzo; (d) quartiere San Lazzaro; (e) quartiere Forcellini

(altro…)

Approfondisci