Notte Europea dei Ricercatori

Ogni anno si svolge a settembre, in tutte le città europee, la Notte Europea dei Ricercatori. 

La Notte dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla Commissione Europea fin dal 2005 che coinvolge ogni anno migliaia di ricercatori e istituzioni di ricerca. L’obiettivo è di creare occasioni d’incontro tra ricercatori e cittadini per diffondere la cultura scientifica e la conoscenza delle professioni della ricerca in un contesto informale e stimolante. 

A partire dal 2011 la Notte dei ricercatori si è configurata come un’iniziativa di respiro regionale in Veneto, nella quale a vario titolo sono coinvolti, oltre alle Università di Padova, l’Università Ca’ Foscari e l’Università di Verona, anche il Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), l’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), il Consiglio per la Ricerca e la Sperimentazione in Agricoltura (CRA), la Fondazione Ricerca Biomedica Avanzata (VIMM).
Venetonight, la Notte dei Ricercatori del Veneto, è un evento rivolto a tutte le fasce di età e le tipologie di pubblico. 

Anche il Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto partecipa alla Notte dei Ricercatori, all’interno del gruppo di ricerca del Dipartimento ICEA. Per l’edizione del 2018, svoltasi il 28 settembre, il Master ha presentato, in collaborazione con Archetipo SRL, i progetti di ricerca che sta portando avanti. 
A questo link è possibile rivedere l’edizione 2018, mentre qui sotto è possibile rivedere il volo con drone fatta durante la VenetoNight e l’intervista fatta da Il Bo Live al prof. Massimo De Marchi e ai ricercatori Salvatore Eugenio Pappalardo e Alberto Diantini su petrolio e Amazzonia.

 

 

 

A questo link è possibile rivedere l’edizione della VenetoNight 2016, a cui per la prima volta il Master ha partecipato.

Approfondisci

_DSC3492

Festival Drones4Good

A partire dall’estate 2018 il Master GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto dell’Università degli Studi di Padova organizza il primo festival universitario sul mondo dei droni, il Festival Drones4Good.

Il Drones4Good è un evento per promuovere e diffondere l’uso delle nuove tecnologie geografiche come droni (APR)mobile GPSGIS per la ricerca scientifica e di stimolare percorsi di cittadinanza attiva sulle tematiche ambientali e sulla sostenibilità urbana.

La prima edizione del festival Drones4Good si è svolta a Padova il 12 luglio 2018 tra il Dipartimento ICEA in via Ognissanti 39 e Piazza Portello. Nel corso della giornata, si sono svolti seminariworkshopvoli con drone su Piazza PortellogeoLABmusica live.

Il festival vede la collaborazione delle Associazioni GIShub e Geograficamente di Padova.

Approfondisci

VenetoNight 2018 | La Notte dei Ricercatori

Il 28 settembre si è svolta in tutte le città europee la Notte Europea dei Ricercatori.

Anche l’Università di Padova, insieme alle Università di Verona e Venezia, ha aderito all’iniziativa. La Notte Europea dei Ricercatori “rappresenta un’occasione per avvicinare, in modo divertente, il pubblico di ogni età al mondo della ricerca, per aprire uno spazio di incontro e dialogo con i cittadini e per sensibilizzare i giovani alla carriera scientifica”.

Il Master GIScience e SPR e il Gruppo di Ricerca Territori delle diversità ecologiche e culturali, coordinato dal prof. Massimo De Marchi (DICEA, Università di Padova) hanno contribuito all’iniziativa con laboratori e mini attività dedicati sia agli adulti sia ai bambini. E’ stata un’occasione per mostrare  e far conoscere al grande pubblico le ricerche che il gruppo di ricerca sta portando avanti ormai da anni. 

 

(altro…)

Approfondisci

DSC00295

Rilievo APR al Centro Sperimentale per Modelli Idraulici

La terza uscita del Master relativa al corso Sistemi a Pilotaggio Remoto per il territorio e la gestione delle risorse dell’aa. 2017/2018 è consistita in un rilievo APR davvero inusuale. Si è trattato di un rilievo diverso dai precedenti perché è stato effettuato interamente indoor, ma soprattutto per il soggetto del rilievo, che ha rappresentato un’occasione unica per testare le potenzialità di questi versatili strumenti aerei. Il rilievo è stato infatti realizzato presso il Centro Sperimentale per Modelli Idraulici di Voltabarozzo (PD). Il centro ospita, fra le tante strutture, anche una costruzione industriale di circa 3 Ha, nella quale è custodito un modello della laguna di Venezia in scala, realizzato negli anni ‘70 ed utilizzato per numerosi progetti e studi sul modello fisico finalizzati alla salvaguardia di Venezia.

Aspetti tecnici del rilievo con drone
Prima del rilievo vero e proprio, è stata doverosa un’introduzione sulla storia e il funzionamento del modello idraulico, fornita dall’Ing. Matteo Volpato, che ha lavorato per anni nella struttura e ha delineato un quadro chiaro ed esaustivo ai corsisti, permettendo di contestualizzare il rilievo e di comprenderne il valore applicativo. Il modello riproduce l’intera laguna di Venezia in scala distorta, esaltandone gli elementi morfologici, e fa riferimento ad un rilievo della laguna effettuato negli anni ’30 con tecniche cartografiche tradizionali.

Il coordinamento delle attività didattiche è stato condotto dall’equipe del Master in GISscience e Droni: Prof. Massimo De Marchi (direttore del Master), Dr. Salvatore Pappalardo, Dr. Diego Malacarne, Dr. Guglielmo Pristeri e Dr. Federico Gianoli, mentre l’attività di rilievo topografico e APR e l’elaborazione dati è stata seguita dalla società partner Archetipo s.r.l. con il Dr. Cristiano Miele e il Dr. Antonio Sartini.

(altro…)

Approfondisci