Fontana Alessandro

Laureato in Geologia nel 1999, ha conseguito il Dottorato nel 2003. E’ stato assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Geografia di Padova dal 2004 al 2006, quando è diventato ricercatore in Geografia Fisica e Geomorfologia (GEO-04), afferendo al Dipartimento di Geografia di Padova e, dal 2012, al Dipartimento di Geoscienze. Geomorfologo e geologo del Quaternario, i suoi interessi di ricerca riguardano soprattutto l’evoluzione tardo pleistocenica e olocenica degli ambienti alluvionali e costiero-lagunari, nonché la cartografia geomorfologica e geologica di tali zone tramite rilevamento sul terreno, carotaggi, remote sensing e indagini geofisiche. Si interessa della ricostruzione delle variazioni del livello marino tramite l’uso di indicatori geomorfologici, stratigrafici e archeologici. Dal 2004 collabora con il CNR-ISMAR di Bologna per lo studio stratigrafico e morfologico dei fondali dell’Adriatico tramite crociere oceanografiche a bordo della nave Urania (2004, 2005, 2009, 2012).
Si occupa inoltre di geoarcheologia analizzando tramite telerilevamento e attività di terreno i fattori di condizionamento ambientale sul popolamento antico e le modificazioni indotte dall’attività umana sui sistemi naturali; ha partecipato a oltre 50 scavi archeologici come responsabile degli aspetti geoarcheologici. Si è interessato principalmente dell’Italia nord-orientale e dell’Adriatico Settentrionale, ma anche di altre zone italiane ed estere.
Ha effettuato missioni scientifiche nella pianura del fiume Körös in Ungheria (2002), Valle del Sourou in Burkina Faso (febbraio e dicembre 2007), piana di Bar in Montenegro (2011), valle del fiume Mirna in Croazia (2011, 2012, 2013), baia di Koper in Slovenia (2012). E’ autore di varie carte geologiche e geomorfologiche di zone di pianura, fra i fogli CARG 086 e 107. Nel 2007-2010 è stato direttore di rilevamento ed è stato responsabile della convenzione con l’Università di Trieste per la realizzazione della Carta Geologico-Tecnica della Regione Friuli Venezia Giulia (Progetto Geo-CGT), in cui è stato direttore del rilevamento e responsabile del Quaternario per i fogli 087 “Palmanova”, 108 “Lignano Sabbiadoro” e 109 “Grado”. E’ stato consigliere e segretario nazionale dell’AIQUA (Associazione Italiana per lo Studio del Quaternario) tra il 2009-2012. E’ membro dell’Editorial board della rivista francese Géomorphologie: Relief, Processus, Environnement, di cui è anche stato guest editor. E’ stato revisore per le riviste internazionali: Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology; Quaternary International; Geografia Fisica e Dinamica Quaternaria; Il Quaternario. Ha partecipato come relatore a 46 convegni, di cui 17 internazionali.
Dal 2007 è titolare del corso di “Geomorfologia Applicata” per la Laurea Magistrale in Geologia e Geologia Tecnica dell’Università di Padova.