Stendardo Luigi

Luigi Stendardo (1965) è Professore Associato – SSD ICAR/14 Composizione Architettonica e Urbana – presso l’Università di Padova, Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale dal 2011. Laureato in Architettura (Università di Napoli ‘Federico II’, 1991); Dottore di Ricerca (Progettazione Architettonica, Università di Palermo, 1997); vincitore di Borsa di Studio biennale Post-Dottorato (Politecnico di Bari, 1998). Dal 2000 al 2011 è docente a contratto in Corsi di Laurea in Architettura, Ingegneria Edile e Ingegneria Edile-Architettura (Napoli ‘Federico II’; Politecnico di Bari). Dal 2006 è docente del Corso di Perfezionamento in Ingegneria dei Beni Culturali presso il Centro Interdipartimentale di Ingegneria per i Beni Culturali dell’Università di Napoli ‘Federico II’. È docente in seminari e workshop nazionali e internazionali. Dal 1992 svolge ricerche e progetti nel campo della progettazione architettonica, urbana e del paesaggio ed in quello della conservazione dei beni culturali. Partecipa a ricerche di rilevanza nazionale presso i Dipartimenti di Progettazione Urbana e di Scienza delle Costruzioni e il Centro Interdipartimentale di Ingegneria per i Beni Culturali dell’Università di Napoli ‘Federico II’ e presso l’Istituto di Cibernetica ‘E. Caianiello’ del C.N.R. Partecipa a seminari, mostre e convegni nazionali ed internazionali. È membro di Do.Co.Mo.Mo. Italia, di A.R.Co. e di A.I.S.I. Si segnala la partecipazione ai progetti: Ponte sul Torrente S. Agata, Cardeto (RC) 1999; Programma Innovativo in Ambito Urbano, Napoli 2005; Restauro della Casa delle Nozze d’Argento, Pompei 1997; Restauro della Citroniera e Grande Scuderia, Venaria Reale 2000. Riceve riconoscimenti in concorsi di progettazione nazionali ed internazionali. È autore di pubblicazioni sui temi: progettazione architettonica, urbana e del paesaggio; architettura e costruzione; architettura e infrastrutture; conservazione del costruito; movimento moderno e razionalismo italiano.