XXXII Congresso geografico italiano “L’apporto della geografia tra rivoluzioni e riforme”

Il Master di secondo livello in GIScience e SPR si è recato con la troupe di GIScienceTV al XXXII Congresso geografico italiano “L’apporto della geografia tra rivoluzioni e riforme”, svoltosi a Roma, presso  l’Università di Roma Tre. Il Congresso geografico, con 54 sessioni tematiche, è stato partecipato da oltre 650 tra ricercatori, docenti e studiosi che hanno dibattuto sui grandi temi, di ieri e di oggi, che attraversano le molteplici, ma intrecciate, sfere disciplinari della geografia. Un bilancio a fine Congresso ce lo fa Filippo Celata, membro del comitato promotore.

La troupe di GIScienceTV – tramite le voci ed il supporto di Alberto Diantini, Daniele Codato ed Eugenio Pappalardo, hanno raccolto alcune schegge video dall’interno del Congresso: commenti, speech e dirette live. Eccone alcuni estratti.

(altro…)

Approfondisci

logo_estategis4

eSTATE gis: ciclo di seminari per frequentare la GIScience anche d'estate

eSTATE gis 2017
Ciclo di seminari gratuiti e aperti al pubblico per frequentare la GIScience anche d’estate

Programma preliminare – scarica il PDF – SAVE THE DATE!

E’ gradita la prenotazione a questo link
15 giugno ore 21.00 – 23.00 in collaborazione con l’Osteria Volante
Fondazione Lanza, via Dante Alighieri 55, Padova
Caso Yasuní ITT. Alianza global por los Derechos de la Naturaleza, desde la Amazonia hasta el mundo
Fabian Cevallos Vivar, Centro de Estudios Sociales (CES), Universidade de Coimbra
Discussant: Salvatore Eugenio Pappalardo, GIScience y evaluación de las políticas experimentales de yasunización – Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale, Università di Padova

Conferenza nell’ambito del ciclo si seminari “Yasunizzare la terra, verso un atlante mondiale dell’unburnable carbon, geografie plurali dell’Amazzonia e della giustizia climatica
29 giugno ore 17.00 – 19.00 – Aula IP, Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale, Università degli studi di Padova – via Marzolo 9
Ecología política y el pueblo Waorani del Yasuní frente al Estado neo-extractivo en la Amazonia ecuadoriana
Fabian Cevallos Vivar – Centro de Estudios Sociales (CES), Universidade de Coimbra
Discussant: Daniele Codato, Mapas del buen vivir entre Ecuador y Peru – Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale, Università di Padova
(altro…)

Approfondisci

LocandinaDIGITAL-EARTH_cut

DIGITAL EARTH, VOLUNTARY GEOGRAPHY E MAPPATURA DEI SERVIZI ECOSISTEMICI

Il Master offre il corso singolo DIGITAL EARTH, VOLUNTARY GEOGRAPHY E MAPPATURA DEI SERVIZI ECOSISTEMICI, tenuto dal Prof. Daniele Codato dell’Università degli Studi di Padova.
Il corso si terrà nelle giornate di sabato 17 giugno e nel weekend del 24 e 25 giugno.
Il giorno 24 giugno avremo come gradito ospite Alessandro Palmas, Project Manager di Wikimedia Italia, che terrà un seminario su “Open Street Map, costruzione collettiva di informazione geografica”
Locandina e programma completo del corso

Lezioni: sabato 17 giugno 2017 (9.30-18.30),
sabato 24 giugno 2017 (9.30-18.30),
domenica 25 giugno 2017 (9.30-18.30)
Docente: Daniele Codato, con la partecipazione di Alessandro Palmas, Project Manager Wikimedia Italia.
CFU: 3

Iscrizione: entro lunedì 12 giugno 2017 alle 12.30
Info: mastergiscience@dicea.unipd.it
Link al bando: http://www.mastergiscience.it/wp-content/uploads/2015/11/corsi_singoli_master_16_17_DEF.pdf

Approfondisci

Credits: Francesco Ferrarese,  GISlab - Sezione di Geografia, DiSSGeA. Archivio di Stato di Firenze

246 carte storiche: I mille volti della grande guerra - Convegno al Bo

I mille volti della grande guerra – 5 giugno 2017

Convegno di studi sulla grande guerra, letta attraverso le ricerche e le pubblicazioni del Comitato di Ateneo per il centenario. La partecipazione è libera ma, per motivi organizzativi, è richiesta la preiscrizioni a comitatograndeguerra@unipd.it.

La sessione del pomeriggio è dedicata al volume di cartografia militare, 246 carte austro–ungariche, italiane e inglesi conservato nell’Archivio di Stato di Firenze e qui edita per la prima volta. Di queste carte – un vero tesoro cartografico – verranno analizzati aspetti come il contesto culturale e il sapere geografico e militare del tempo o quello che, a cent’anni di distanza, ancora resta sul territorio di quei segni minuti: si esporrà, inoltre, la relazione tra cartografia, geologia, geomorfologia e operazioni militari, la toponomastica e la sua importanza, così come i luoghi e la loro rappresentazione.

Scarica la locandina

(altro…)

Approfondisci