Foto aeree con aquiloni: le tecniche di ripresa prima dei droni

Facendo ordine tra i nostri archivi abbiamo ritrovato dei materiali video che avevamo paura di aver perso tra crash di computer, numerosi traslochi e vite in movimento.
Si tratta del video realizzato da Andrea Casalboni montando una videocamera GoPro su un aquilone in occasione del seminario del 17 novembre 2014 all’Università di Padova.
Da circa 150 anni, ben prima dell’avvento dei droni, si utilizza la tecnica degli aquiloni nelle riprese aeree, conosciuta nel mondo anglosassone come Kite Aereial Photography.
Andrea Casalboni dal 1989 si occupa di fotografia aerea con aquiloni partecipando a festival nazionali ed internazionali. Dal 1994 inizia la riproduzione di sistemi per foto aerea e aquiloni risalenti alla fine del 1800 inizi 1900. Una replica di un sistema per riprese aeree a mezzo di piccioni è esposta al museo dell’aviazione di San Pelagio Padova. Collabora con riviste Italiane (Tempo di Aquiloni e Cervi Volanti), straniere (Aerial eye USA, Sport und Design Drachen Germania, Nouveau Cervoliste Belge Belgio, Planete Cerf Volant Francia). Collabora con l’Università di Berkley (USA). (altro…)

Approfondisci

seminando-il-ritorno-3

Premio di studio di 1.000,00 euro per uno stage in Bosnia Erzegovina con Agronomi e Forestali Senza Frontiere

Agronomi e Forestali Senza Frontiere ONLUS riserva per l’anno 2017/2018 1 premio di euro 1.000,00 intitolato “Borsa Matteo Cagnoni 2018” ai Corsisti del Master di secondo livello in Giscience e SPR per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali che faranno lo stage con l’Associazione o con un partner della stessa, per attività che abbia non solo una rilevanza tecnica significativa, ma anche una dimensione sociale, ambientale ed economica che sia coerente e significativa in relazione alla missione di ASF.
Lo stage si terrà in Bosnia Erzegovina (Srebrenica) nel progetto Seminando il ritorno
Scarica il pdf
Rivolto a giovani che hanno ripreso la coltivazione grano saraceno per l’integrazione del reddito famigliare. Il progetto rappresenta la prima fase di possibili  attività future (per esempio agricoltura biologica) e da riproporre anche in altre comunità, come esempio di “buona pratica” di sviluppo locale. Lo stagista del Master sarà coinvolto nella progettazione de gestione di un GIS e webGIS del progetto, nella realizzazione di un data nase spaziale del e nella collaborazione ai processi di participatory GIS.

Approfondisci

logo_estategis4

eSTATE gis 2.0 Ciclo di seminari gratuiti e aperti al pubblico per frequentare la GIScience anche d'estate - seconda parte: Agosto - Settembre 2017

eSTATE gis 2.0
Ciclo di seminari gratuiti e aperti al pubblico per frequentare la GIScience anche d’estate – seconda parte: agosto – settembre 2017

Programma  – scarica il PDF– SAVE THE DATE!
E’ gradita la registrazione a questo link

24 agosto ore 17.00 – 19.00 – Aula IP, Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale, Università degli studi di Padova – via Marzolo 9
Geohumanities: linguaggi e tendenze di un nuovo approccio geografico
Sara Luchetta e Giada Peterle – Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell’Antichità (DISSGEA), sezione di Geografia, Università di Padova

31 agosto ore 16.00 – 19.00 – Aula IP, Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale, Università degli studi di Padova – via Marzolo 9
Introduzione al Semi-Automatic Classification Plugin (SCP) di QGIS
Stefano Brugnaro – Geologo libero professionista

7 settembre ore 16.00 – serata – presso l’Azienda agricola “Tenuta Civrana”, Via della Stazione n. 10,  30010 Cona (VE)
Droni e geotecnologie per l’agricoltura di precisione
Ricerca nell’ambito del progetto FSE “Droni in viticoltura e frutticoltura: geoinformazione per agroecosistemi 4.0 in Veneto e Trentino”, Università degli Studi di Padova.
Programma preliminare:
h: 16.00 Presentazione della ricerca, visita dell’Azienda “Tenuta Civrana”, dimostrazione di volo e rilievo con APR svolti da Archetipo srl, partner del progetto FSE e del Master
h: 19.00 AperiGIS
h: 20.00 Cena sociale presso l’Agriturismo Civrana, pasto completo vino incluso 15€, possibilità di  menù vegetariano. Obbligatoria la prenotazione via mail a mastergiscience@dicea.unipd.it

14 settembre ore 17.00 – 19.00 – Aula IP, Dipartimento di Ingegneria Civile Edile e Ambientale, Università degli studi di Padova – via Marzolo 9
L’utilizzo professionale dei Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto,: uno sguardo sulla normativa
Federico Conforto, FTO Remotefly srl, Azienda partner del Master

Approfondisci

Bando Iscrizioni al Master di II Livello in GIScience e SPR - PROROGA 2 OTTOBRE

Attenzione: l’Ateneo ha deciso di prorogare la scadenza delle prescrizioni di tutti i Master e Corsi di Perfezionamento dell’Università di Padova al 2 ottobre 2017.

Aperto il Bando per le iscrizioni per l’anno accademico 2017/2018 al Master universitario di II livello in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali (3^ Edizione) dell’Università degli Studi di Padova. Il Bando scade il 2 ottobre 2017L’avvio dei corsi è fissato il 9 novembre 2017.

Scarica l’orario delle attività didattiche della terza edizione 2017/2018:

Scarica il bando integrale dell’Università di Padova. Qui scarica un estratto del bando per l’accesso al Master universitario in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali.

L’Associazione culturale GIShub Padova fornisce una guida per facilitare la raccolta della documentazione e la compilazione necessaria per il bando.

Scarica l’Help Registration Package.

IMPORTANTE: Novità 3^ Edizione
Tantissime sono le novità per questa 3^ Edizione.

  • In questa nuova edizione il Master si rinnova offrendo 7 indirizzi , di cui 5 indirizzi in presenza e 2 indirizzi a distanza;
  • Anche i Corsi Singoli offerti a tutti coloro che non sono iscritti al Master aumentano, diventando 10.
  • Viene attivata una nuova modalità di partecipazione al Master, con la figura dell’uditore, che permette, fino ad un massimo di 5 iscritti, di frequentare solamente gli insegnamenti senza dover svolgere stage o project work.

Scarica la locandina 
LocandinaBANDO2017-2018_high

Informazioni generali e frequenza
Il Master per l’A.A. 2017/2018 è articolato in 20 CFU di insegnamenti comuni (160 ore), 22 CFU di insegnamenti di indirizzo (176 ore) e 18 CFU di stage (450 ore), per un totale di 60 CFU, da svolgersi in un anno accademico. Le lezioni del master si terranno nelle giornate di venerdì e sabato (16 ore).
Per tutti gli indirizzi le prime 160 ore degli insegnamenti comuni (20 crediti) saranno organizzate in presenza per complessive 10 settimane tra novembre 2017 e febbraio 2018. Per gli indirizzi in presenza gli insegnamenti di indirizzo pari a 22 crediti (176 ore) si svolgeranno per altre 15 settimane tra febbraio e Luglio 2018 sempre il venerdì e sabato. Per gli indirizzi a distanza i 22 crediti degli insegnamenti di indirizzo (176 ore) saranno offerti in videoconferenza (in differita).
L’attività formativa si completa per tutti gli indirizzi con uno stage di 450 ore  o un project work da realizzare con la supervisione di un docente del master.
Gran parte della didattica sarà realizzata in aula informatica e/o con l’uso di computer portatili. Il Master adotta l’approccio dell’apprendimento in situazione, alternando lezioni dei docenti con esempi pratici e sperimentazioni immediate. Sono previsti escursioni ed attività di rilevamento su campo.

Indirizzi
Per l’A.A. 2017/2018 il Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali offre 7 indirizzi di specializzazione. La novità è che per 2 di questi indirizzi, definiti a distanza, i 22 crediti degli insegnamenti di indirizzo saranno offerti in videoconferenza (in differita).
I 7 indirizzi tra cui ciascun iscritto può scegliere sono:
1) Produzione e gestione della geo-informazione (in presenza);
2) GIScience per la gestione dei conflitti ambientali e la partecipazione nelle decisioni pubbliche (a distanza);
3) Cartografia e GIS per le green infrastructures (in presenza);
4) Geo-informazione e nuove tecnologie per l’agricoltura sostenibile (in presenza);
5) Geotecnologie e geo-informazione nella pianificazione del territorio (in presenza).
6) Produzione e gestione della geo-informazione (a distanza)
7) GIScience e GeoHumanities (in presenza).

(altro…)

Approfondisci