GIS cartografia storica

Storia della cartografia e uso delle mappe storiche nelle ricostruzioni geo-storiche

Anche se le iscrizioni al Master sono state chiuse a fine gennaio, segnaliamo che c’è ancora la possibilità di iscriversi ai moduli singoli che potete trovare alla seguente pagina

Dopo il corso singolo “Participatory GIS e metodologie della decisione pubblica inclusiva”, eccovi un’altra interessante opportunità di formazione con il corso “Storia della cartografia e uso delle mappe storiche nelle ricostruzioni geo-storiche”, avente inizio l’11 giugno. Iscrizioni aperte fino a 5 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso, ovvero il 6 giugno.

Storia della cartografia e uso delle mappe storiche nelle ricostruzioni geo-storiche
Scarica la locandina del corso

Prof. Silvia Piovan
16 ore – 2 CFU (altro…)

Approfondisci

uscitapozzonovo

Escursione didattico-pratica con i SAPR a Pozzonovo (PD)

Grazie alla collaborazione con FTO Remotefly e al contributo dato da una bellissima giornata di sole, sabato 30 aprile i nostri corsisti hanno potuto godere di un’intera giornata di lezione teorico-pratica sui SAPR e rilievo fotogrammetrico presso l’avio superficie di Pozzonovo (PD).

Questa attività, inserita nel bagaglio formativo fornito dal Master, è solo una delle varie occasioni organizzate per permette agli studenti di mettere in pratica e ampliare le conoscenze acquisite durante le lezioni teoriche in classe, nonché di toccare con mano il contesto lavorativo in cui operano gli operatori SAPR.

Di seguito una breve sintesi delle attività portate in essere durante la giornata, cliccando su questi link si può anche accedere alla gallery foto e video, compreso il momento di pick nick conviviale! (altro…)

Approfondisci

PPGIS GIS partecipativo

Participatory GIS e metodologie della decisione pubblica inclusiva

Anche se le iscrizioni al Master sono state chiuse a fine gennaio, segnaliamo che c’è ancora la possibilità di iscriversi ai moduli singoli che potete trovare alla seguente pagina

Continuiamo con la segnalazione dei corsi singoli, annunciandovi il corso “Participatory GIS e metodologie della decisione pubblica inclusiva”, avente inizio il 7 maggio. Iscrizioni aperte fino a 5 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso, ovvero il 2 maggio.

Participatory GIS e metodologie della decisione pubblica inclusiva
Scarica la locandina del corso

Prof. Massimo De Marchi
32 ore – 4 CFU

Sedi Master

PROGRAMMA DIDATTICO

Partecipazione e decisioni pubbliche 7 maggio 2016

ore 14:00-18:00

Approcci disciplinari e interdisciplinari alla partecipazione; geografie, territori, scale di partecipazione. La sostenibilità e il ruolo degli attori territoriali. La cittadinanza ambientale, la Convenzione di Aarhus e le politiche europee. La sfida della multilevel governance ambientale (inclusione, trasparenza, responsabilità).
Ascolto attivo e confronto creativo 14 maggio 2016

ore 14:00-18:00

 

con la dr.ssa Monica Ruffato

 

Spesso si adottano modelli decisionali che portano a scelte non condivise, minoranze infelici e soluzioni povere. Per acquisire ed esercitare la capacità di risolvere problemi complessi secondo modalità inclusive e collaborative è necessario intraprendere un cammino che dà spazio alla co-progettualità creativa e permette di elaborare decisioni più eque, efficaci, stabili e sagge.
Apprendere dall’esperienza nelle decisioni collettive 21 maggio 2016

ore 14:00-18:00

 

con la dr.ssa Monica Ruffato

 

Attraverso l’utilizzo di svariate metodologie (la Ricerca-Azione, l’Arte di Ascoltare, i Sei Cappelli per Pensare, ecc.) si sperimenteranno le competenze necessarie per progettare, valutare e prendere decisioni insieme in contesti complessi, apprendendo dall’esperienza reciproca in maniera costruttiva.

(altro…)

Approfondisci

GIANOLI_elaborazione

Valle del Rio Freddo: il primo rilievo dei terrazzamenti abbandonati con Droni

Padova, 06 aprile 2016 – comunicato stampa

Il 31 marzo 2016 si è svolto il rilievo agroambientale con droni nei terrazzamenti abbandonati della Valle del Rio Freddo, Arsiero, Vicenza.
L’iniziativa è stata promossa dal Master universitario di secondo livello “GIScience e droni” in sinergia con il progetto MAPTER per la mappatura dei terrazzamenti agricoli su scala nazionale.

Servizio sul RAI3, Telegiornale Regionale del 02.04.2016

Aspetti tecnici del rilievo con droni
La giornata di rilievo si è strutturata in una integrazione tra la didattica del master e le attività di ricerca. I corsisti sono stati suddivisi in tre gruppi che a rotazione accompagnavano le tre attività di campo: rilievo GPS, rilievo con droni e rilievo speditivo dell’area di indagine.
La preparazione della missione ed il coordinamento delle attività didattiche e di ricerca è stato condotto dall’equipe del Master in GISscience e Droni: Prof. Massimo De Marchi (direttore del Master), Dr. Eugenio Pappalardo, Dr. Daniele Codato, Dr. Federico Gianoli. Importante per il rilievo di campo il contributo del Dr. Francesco Ferrarese, dell’Università di Padova; la copertura foto e video da terra del rilievo è stata realizzata da Marco Fabris, Università di Padova.
GIANOLI_4

Vai alla galleria completa su Facebook

Il rilievo con Sistemi Aerei a Pilotaggio Remoto (SAPR) è stato realizzato utilizzando una coppia di piattaforme messe a disposizione dalle ditte FTO Remotefly di Padova e Al-To drones di Bolzano partner del Master. Le operazioni di volo sono state condotte dai piloti Thomas Fontana (Multirotor) e Enrico Signor (Phantom)
La prima piattaforma, il Multirotor G4 Surveying Robot, utilizza la fotocamera Olympus E-PL5 con obiettivo Panasonic 14 mm f/2.5. Il mezzo ha sorvolato i 25 ettari a 110 metri d’altezza dal suolo ad una velocità di 5 m/s per un totale di 54 minuti di volo suddivisi in 5 voli. Sono state restituite oltre 500 fotografie con risoluzione a terra di 3cm/pixel.

Elaborazione preliminare del Digital Surface Model (DSM) – Modello 3D “Val Rio Freddo”
by alto-drones
on Sketchfab

Il rilievo non è stato semplice per la tipologia di volo, pianificata in 3D grazie ad un software sviluppato dall’ing. Thomas Fontana di Al-to drones, e per il posizionamento di 20 punti di controllo a terra, presi con GPS differenziale Leica, sparsi sul territorio, ma soprattutto per la densità della vegetazione che comporterà un grande lavoro di pulizia nel post processing della nuvola di punti. Ogni fase del volo è stata monitorata dal pilota su uno schermo da 7’’ applicato al radiocomando che riceveva il segnale dalla fotocamera su una frequenza di 5.8 GHz, controllando così la qualità del dato rilevato e da un secondo pilota che seguiva e controllava il piano di volo da un secondo terminale. (altro…)

Approfondisci

Salone dipartimento geografia

Seminario d'avvio ed inaugurazione del Master GIScience

Seminario d’avvio ed Inaugurazione del Master
3 marzo 2016 ore 17.00

Salone del Museo di Geografia Palazzo Wollemborg – Sezione di Geografia

Dipartimento di Scienze Storiche, Geografichee dell’Antichità (DiSSGeA)

Via del Santo, 26 – Padova

Il Seminario di Inaugurazione si articola in tre momenti:
l’introduzione, la tavola rotonda “Territori dall’alto e dal basso: droni, geoinformazione e geomedia” e l’aperitivo finale.

Saluti introduzione al seminario
Gianluigi Baldo Direttore del Dipartimento di Scienze Storiche Geografiche e dell’Antichità
Pierpaolo Faggi Responsabile della Sezione di Geografia
Carlo Pellegrino Direttore del Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale
Cristina Stefani Direttore del Dipartimento di Geoscienze
Raffaele Cavalli Direttore del Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali
Maurizio Borin Direttore del Dipartimento di Agronomia Animali Alimenti

Risorse Naturali e Ambiente

Antonio Vettore Direttore del Centro Interdipartimentale di Ricerca di Geomatica
Massimo De Marchi Direttore del Master di secondo livello in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto

per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali

Tavola Rotonda           Territori dall’alto e dal basso: droni, geoinformazione e geomedia
(altro…)

Approfondisci

Jpeg

Biodiversità e servizi ecosistemici nella pianificazione del territorio

Anche se le iscrizioni al Master sono state chiuse a fine gennaio, segnaliamo che c’è ancora la possibilità di iscriversi ai moduli singoli che potete trovare alla seguente pagina

Di seguito vi segnaliamo il primo dei corsi singoli che comincia il 12 marzo. Iscrizioni aperte fino a 5 giorni lavorativi prima dell’inizio del corso.

Biodiversità e servizi ecosistemici nella pianificazione del territorio
Scarica la locandina del corso

Prof. Tommaso Sitzia
16 ore – 2 CFU

Sedi Master
Con escursione sui Colli Euganei

PROGRAMMA DIDATTICO
Biodiversità e servizi ecosistemici 12 marzo 2016
ore 14.30-18.30
Elementi di ecosistemica. Definizione e tipologia dei servizi ecosistemici. Indici di diversità, definizione e livelli di biodiversità.
Natura 2000 come erogatrice di servizi ecosistemici:
basi giuridiche e relazioni con la pianificazione territoriale. (altro…)

Approfondisci

Master_GIS_science

Graduatoria generale di merito del Master in GIS Science e Droni

GRADUATORIA GENERALE DI MERITO DEL MASTER IN

Master di secondo livello in “GIScience e sistemi a pilotaggio remoto per la gestione integrata del territorio e delle risorse naturali – a indirizzi”

a.a. 2015/2016

Scarica il documento in pdf

IMPORTANTE L’iscrizione dovrà essere perfezionata entro il 22 febbraio 2016 secondo le modalità indicate all’art. 5 dell’avviso di selezione. (altro…)

Approfondisci

Master GIS droni

Programma delle attività didattiche marzo-giugno 2016

Comunicazione per gli iscritti o i selezionati in corso d’iscrizione.

Si comunica in via ufficiale che a partire dal prossimo giovedì 3 marzo 2016 cominceranno le attività didattiche del Master in GIScience e Sistemi a Pilotaggio Remoto per la gestione del territorio e delle risorse naturali. La prima lezione si terrà presso il Dipartimento ICEA in via Loredan, aula (quartiere Portello). Scarica il calendario con gli orari delle lezioni (PDF).  (altro…)

Approfondisci

2

House sharing e accomodation per il Master GIS Science

Housing sharing e accomodation per frequentare il Master GIS Science a Padova

Le attività didattiche frontali e di GIS lab si svolgeranno a Padova presso i locali dei dipartimenti universitari dell’Ateneo, in zona Portello ed in centro storico.  Per i frequentanti fuori sede che abbiano necessità di brevi soggiorni di una/due notti, l’organizzazione del Master segnala la possibilità di appoggiarsi ad una rete universitaria di house sharing. Tale rete mette a disposizione, in appartamenti condivisi tra studenti e ricercatori,  stanze singole o doppie a prezzi compresi tra 18 e 25 euro a notte. Le case sono ubicate sia in centro che vicine alla stazione.

Per informazioni contattare l’organizzazione: info@mastergiscience.it

3  5 7 8

Approfondisci

ll Master in GIS Science e Sistemi a Pilotaggio Remoto

IMPORTANTE: il Bando per l’edizione 2016 è chiuso. A breve verrà pubblicata la lista della selezione per titoli. Il Master GIS Science e droni verrà offerto anche per l’anno accademico 2016-2017

Finalità
Il Master intende preparare figure professionali polivalenti in grado di utilizzare approcci interdisciplinari propri della GIScience e tecnologie innovative di remote sensing (droni, immagini satellitari, LiDAR) ad un ampio spettro di applicazioni e come strumenti d’analisi per la gestione sostenibile del territorio e delle sue risorse: dalle progettazione di reti ecologiche alla mappatura dei servizi ecosistemici, dalla cartografia partecipativa per la gestione dei conflitti ambientali alle nuove tecnologie per l’agricoltura di precisione.

Indirizzi
1. Produzione e gestione della geo-informazione
2. GIScience per la gestione dei conflitti ambientali e la partecipazione nelle decisioni pubbliche
3. Cartografia e GIS per le green infrastructures
4. Geo-informazioni e nuove tecnologie per l’agricoltura sostenibile

Destinatari
Neo-laureati, funzionari e tecnici impiegati nel pubblico e nel privato, liberi professionisti interessati ad acquisire una formazione avanzata ed un perfezionamento scientifico sempre più richiesti da enti pubblici, organizzazioni private e del no profit che devono gestire l’aumento della disponibilità di informazione geografica e il rapido sviluppo di nuove tecnologie di gestione dei dati geografici (dai droni, ai WebGIS, al mobile-GIS).

Il master offre inoltre corsi singoli

• Biodiversità e servizi ecosistemi nella pianificazione del territorio (2 CFU)
• Storia della cartografia e uso delle carte storiche nelle ricostruzioni geo-storiche (2 CFU)
• Participatory GIS e metodologie della decisione pubblica inclusiva (4 CFU)
• Information Modeling and Management (IMM) in ambito building (BIM) e infrastructure (IIM) (2 CFU)
• Agricoltura di precisione ed applicazioni dei Sistemi a Pilotaggio Remoto (2 CFU)
• Territori dei cittadini: geografia e GIScience per la gestione dei conflitti socio-ambientali (2 CFU)
• Digital Earth, voluntary geography e mappatura dei servizi ecosistemici (2 CFU)

SCARICA IL BANDO

 

Approfondisci